Vino, patate e mele rosse
dall’autrice di Chocolat, libro (e film) che mi hanno trasformata in una cultrice del vero cioccolato, Joanne Harris.
Un libro che ho trovato davvero piacevole, piacevole alla lettura come un buon piatto è piacevole al gusto.
Piacevole come il profumo della lavanda nel sud della Francia.
Piacevole come la sensazione dell’erba bagnata sotto le mani, una mattina di primavera.
Piacevole come alla vista una casa di campagna coperta d’edera e un balcone fiorito di gerani.
Piacevole come il suono dei flauti stonati suonati dai bambini a scuola.

È piacevole sentire come, in certi momenti della tua vita, dopo aver abbandonato la lettura del Puer Aeternus di James Hillman (ricomincerò), ti ritrovi tra le mani un libro insolito per te, un libro facile, che hai scelto per impulso in libreria, guidata da quel sesto senso che spesso sa, meglio degli altri cinque, di cosa hai davvero bisogno.

Annuntio vobis gaudium magnum;
habemus Papam:

Eminentissimum ac Reverendissimum Dominum,
Dominum Josephum
Sanctae Romanae Ecclesiae Cardinalem Ratzinger
qui sibi nomen imposuit Benedictum XVI

mi sembra un buon inizio… lo so bene che è una formula rituale, ma mi sembra, comunque, un buon inizio…