f. dixit

f.: chi è quella signora?
la mamma: non lo so, non la conosco… perché me lo chiedi?
f.: perché è bellissima! io voglio una mamma proprio così!

[essendo la signora in questione decisamente sovrappeso e abbastanza bassetta… l’episodio costituisce un forte presupposto all’interruzione anticipata della dieta]

f. dixit

f. al padre: vai via, vai in un’acca stanza!
il padre: me ne vado, ma tu dillo bene: “un’A-L-T-R-A stanza”
f. pensieroso, dopo un paio di secondi: vai in cucina!

f. dixit

f.: ciao mamma! oggi sei diventata magra?

[disse lui un pomeriggio che andai a prenderlo a scuola vestita di nero dalla testa ai piedi…]

f. dixit

f.: mamma, perchè la tosse non mi passa neanche se guardo i giocattoli?

[disse lui fissando con occhi sbarrati lo scaffale dei giochi nel pieno della notte, tossendo, ovviamente]